Importante sentenza della Corte di Giustizia Europea sulla classificazione dei rifiuti

La sentenza del 28.03.2019 stabilisce che il produttore del rifiuto deve raccogliere le massime informazioni possibili e acquisire anche tramite campionamenti o metodi riconosciuti a livello internazionale effettuando la ricerca di sostanze pericolose verificando la assenza di sostanze pericolose. la sentenza stabilisce anche il principio di precauzione nella classificazione del rifiuto

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi