Trattamento dei rifiuti

Purtroppo molti roghi e fiamme avvolgono, con allarmante cadenza, impianti che gestiscono rifiuti come anche lo stoccaggio dei rifiuti messi in capannoni in zone di bassa industrializzazione.

In una sorta di catartico rito purificatore che polverizza, divorandoli, giacenze e impianti.

Tutto questo lascia sul tappeto il problema che ne è causa e conseguenza: incapacità.

Se dopo oltre venti anni di gestione improntata alla disciplina del recupero e del riciclo, l’Italia è in una continua emergenza rifiuti, significa semplicemente che non siamo capaci e  poco inclini a sfruttare una risorsa che è economica e lavorativa.

Bisogna avere il coraggio di dirlo e fare semplicemte un  “mea culpa”. Perché non è possibile che un paese tecnologicamente avanzato in generale con alte punto di tecnologie dove ancora (per poco perchè devono recarsi all’estero per lavorare) si sviluppano intelligenze e capacità, per gestire i propri rifiuti ricorra all’incendio e all’esportazione.

Evidentemente c’è (più di) qualcosa che non funziona. A ogni livello amministrativo, politico e gestionale.

Un paese non vive dell’opera di uno ma di quella di tutti. Dovremmo smettere di dire “è colpa tua” e cominciare a dire “è colpa mia”.

La voglia del ricondizionato del rigenerato è possibile la nostra azienda svolge questa attività è presente nel mercato degli imballaggi industriali quali cisternette, fusti e taniche in plastica e fusti in ferro. Il riciclo lo si può fare.

Gli imballaggi industriali sono concepiti per essere riutilizzati. La nostra azienda fà parte di una filiera di aziende che da oltre trenta anni hanno sviluppato questo business.

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi